HomeAddestramento caniOltre 300 cani da salvataggio pronti sulle spiagge a salvare i bagnanti...

Oltre 300 cani da salvataggio pronti sulle spiagge a salvare i bagnanti in pericolo

Per le unità cinofile Sics, Scuola italiana cani salvataggio inizia il tempo dei servizi. Genova Voltri, lago maggiore, lago d’Iseo, lago di Garda, idroscalo e Svizzera, Portovenere, Toscana , Caorle, Trieste, Pescara, Castiglione, Forte dei Marmi, Soverato Calabria, Sicilia , Sardegna, Liguria, Palinuro Campania, Lazio, isola d’Elba, isola del Giglio, e moltissime altre spiagge. Un lungo anno di addestramento in tutta Italia ha confermato oltre 300 unità cinofile operative. Ferruccio Pilenga, fondatore dei Sics e protagonista insieme a Reef del film in Imax3d SuperpowerDogs ha elaborato un innovativo metodo di salvataggio con i cani che rende le operazioni più sicure.

Salvataggio spettacolare ieri a Palinuro

“Un salvataggio – dice all’Adnkronos/labitalia- anche ieri in Campania. Vita e Dylan a Palinuro protagonisti di un grande intervento. Sono due splendidi golden retriever in forza alla Scuola italiana cani da salvataggio, e in questi giorni sono in servizio presso la Spiaggia delle Saline di Palinuro. Ieri pomeriggio, cinque ragazzi a bordo di un pedalò sono letteralmente naufragati, con due di loro in preda ad attacchi di panico. I due cagnoni non hanno perso tempo, e si sono lanciati in acqua, salvando i cinque prima che affogassero. Questi splendidi golden retriever non hanno esitato un attimo e, seppur vero che sono addestrati a farlo, hanno sfidato il mare, la stanchezza, le onde e tutto il resto, per portare a riva cinque ragazzi che stavano rischiando la vita”.

Nuove tecniche di salvataggio sempre più perfezionate

“Grazie alle decine di esercitazioni nazionali e internazionali – spiega – con cani provenienti dagli Usa , Germania, Svizzera e tutta Italia ho elaborato per gli istruttori nazionali Sics e presidenti regionali e migliori allievi, un approccio innovativo al metodo di salvataggio della Scuola. Il nuovo scenario obbliga tutti a nuovi approcci per la sicurezza degli operatori e dei soccorsi delle persone in difficoltà in acqua. Rivedendo il rallenty tutte le operazioni svolte, con elicotteri e motovedette ogni tempo dove i nostri cani si tuffano”. “Elicotteri in hovering – continua – tuffo senza paura, interventi da spiaggia con onde e frangente, sfruttando la tecnica delfino, con imbraghi galleggianti da noi ideati indossati dai cani, fondamentale per la sicurezza. Tutto ciò ha permesso decine di salvataggio ogni anno.

I cani possono trainare anche più di una persona per volta

Focalizzare tutte queste operazioni, mi ha permesso insieme a Reef di elaborare un nuovo metodo di salvataggio che incredibilmente permette il distanziamento sociale. Questo nuovo metodo sarà adottato da ogni unità cinofila Sics”. “Sono molteplici i vantaggi – elenca -. Innanzitutto il cane diventa un motore intelligente in grado di far risparmiare risorse fisiche preziose al conduttore che effettua il salvataggio. Poi, con l’ausilio del cane, il conduttore ha la possibilità di portare in salvo anche più di una vittima alla volta. Cosa impensabile per un solo soccorritore umano. Non è mai stata testata la forza di traino dei nostri cani, ma tutti sono in grado di trainare a riva anche 3/4 persone alla volta. Cani di stazza e potenza maggiore come ad esempio i Terranova possono trainarne a riva anche di più”.

Per approfondire
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular