HomeAddestramento caniPalinuro, affonda pedalò: cani bagnino salvano la vita a 5 ragazzi

Palinuro, affonda pedalò: cani bagnino salvano la vita a 5 ragazzi

Manuela Galletta

salerno

«Vita e Dylan hanno capito subito che c’era qualcosa che non andava e ci hanno immediatamente avvisati». Comincia così la storia a lieto fine di mezza estate che arriva dalla spiaggia delle Saline a Palinuro, nel Cilento.

Domenica pomeriggio, poco dopo pranzo, cinque ragazzi tra i 25 e i 30 anni si sono trovati in difficoltà perché il pedalò sul quale stavano effettuando un’escursione è colato a picco rapidamente. Non erano lontani dalla riva: 250 metri li separavano dalla sabbia. Ma l’improvvisa situazione di difficoltà ha innescato il panico: qualcuno di loro ha fatto in tempo a richiamare l’attenzione agitando le braccia, prima di finire tutti in acqua aggrappati a un piccolo pezzo dell’imbarcazione rimasto a galla. Sul bagnasciuga Vita e Dylan, due Golden retriever addestrati nella Scuola Italiana Cani Salvataggio (Sics), hanno riconosciuto il segnale di pericolo dando l’allarme. In pochi istanti i due «cani bagnini» e gli istruttori Antonio Caponetti e Giancarlo Erman si sono gettati in acqua raggiungendo a nuoto il gruppo e attivando le procedure di soccorso: due ragazze e due ragazzi sono stati fatti aggrappare alla speciale imbracatura galleggiante di cui sono dotati i cani bagnini, l’altro bagnante è stato recuperato dagli istruttori. Nel frattempo ha raggiunto il punto dell’affondamento del pedalò anche un pattino con a bordo i due bagnini, prontamente intervenuti, del lido Urlamare che aveva affittato l’imbarcazione leggera alla comitiva proveniente da Napoli. I salvati sono saliti a bordo, con qualche reticenza da parte delle ragazze – una delle quali non sapeva nuotare – ancora scottate dalla deriva del pedalò. Poi una volta toccata la terraferma, la comitiva ha fatto una carezza a Vita e Dylan e si è dileguata.

Dylan e Vita, i due cani bagnini eroi a Palinuro



Tre anni, Vita – al lavoro per la seconda stagione consecutiva – ha festeggiato il suo primo salvataggio. Dylan, invece, è un veterano: ha 10 anni e 8 anni di servizio. È un’attività importante, la loro: grazie a una collaborazione con l’amministrazione comunale di Centola e con l’ufficio locale della Guardia Costiera di Palinuro, la Sics si occupa della sicurezza sulle spiagge libere e dei salvataggi in mare a patto che ricadano entro i 200 metri dalla costa, perché classificati di minore entità. «Noi restiamo in contatto radio costante durante questo tipo di interventi – spiega il tenente di vascello Amalia Mugavero che comanda la Capitaneria di Porto di Palinuro -. Siamo pronti a intervenire se la situazione dovesse peggiorare. Altrimenti, se si risolve tutto positivamente, annotiamo l’intervento e raccogliamo i dati. Così siamo liberi di fare interventi più complessi. Tutte le spiagge libere dovrebbero avere a disposizione questo servizio». La Sics opera a Palinuro da 13 anni. «Solitamente facciamo un intervento all’anno di questa tipologia», ricorda Antonio. Nell’estate scorsa i soccorsi ad opera di «cani bagnini» sono stati ben due in 48 ore. Per svolgere al meglio l’attività di soccorso, l’addestramento – che dura un anno – è tutto: «La chiave è il rapporto che si crea tra il cane e l’istruttore – racconta Antonio -. È fondamentale la fiducia e l’intesa tra noi e i cani». L’affiatamento tra Vita e Antonio e tra Dylan e Giancarlo c’è e domenica pomeriggio si è visto. «I ragazzi sono rimasti molto sorpresi – conclude Antonio Caponetti – per la nostra tempestività». A Palinuro i bagnanti possono tuffarsi con tranquillità: dalla spiaggia vegliano su di loro i «cani bagnini» e i loro istruttori. 

twitter@fulviocerutti

Segui LaZampa.it su Facebook (clicca qui), Twitter (clicca qui) Instagram (clicca qui)

Non perderti le migliori notizie e storie di LaZampa, iscriviti alla newsletter settimanale e gratuita (clicca qui)

– Una famiglia tedesca compra casa in Sicilia e nel giardino trova un cane randagio. Lo adottano (e non solo)

– Una donna lascia il lavoro dopo la risposta senza cuore del capo alla morte del cane di famiglia

– La bella storia di Bear, il cane adottato un’ora prima di essere soppresso

– Isola d’Elba, la denuncia di Legambiente: “Squali morti nei fondali, sono un avvertimento ai sub”

– Il negoziante apre la porta al gatto randagio che vuole fuggire dall’ondata di caldo

– Quando un bambino rincorre un volatile non impara il rispetto per gli animali, l’errore di non fare il genitore

– Ondata zoofoba in Iran dove possedere un cane diventerà reato

– Il cane Taka sopravvissuto all’incendio in casa ora ispira gli altri a non arrendersi mai

– Nutre ogni giorno quasi 50 gatti, in India una donna denunciata dai condomini per “inquinamento”

– Protegge il serial-killer dei gatti, la Cassazione ne conferma la condanna

– Lasciare un cane o un altro animale in auto al caldo è reato. Posso rompere il finestrino? Le risposte dell’avvocato

– Ambientalisti contro il Jova Beach Party a Vasto: “Spiagge e torrenti non sono discoteche”

–  Senza acqua e senza cibo: pappagallo salvato da un balcone di Torino, il proprietario era andato in vacanza

– Quel silenzio insopportabile, Carolina e il suo cane Frida

– Il gabbiano e il cane Pinscher “rapito”, l’esperto: “Sarebbe un fatto molto raro e non per predazione, ma per difendere la prole”

– Gabbiano afferra un cane Pinscher e lo porta via in volo. Del cucciolo si sono perse le tracce

– Galapagos, l’appello degli scienziati: serve reitrodurre le specie estinte

– Il mistero dell’orca uccisa in Francia, ricompensa di 10mila euro a chi identifica lo sparatore

– Una donna salva un cane randagio e poi si rende conto che è identico al suo cucciolo morto

– Un ospedale da cani: a Biella il primo reparto con gli animali vicino ai padroni

– L’ex pilota Kimi Raikkonen dà da bere a un cane chiuso in auto sotto il sole, ma il gesto gentile non basta

– La telecamera cattura il momento in cui una donna corre a proteggere il suo cane dal terremoto

– Il padre che diceva “Non voglio un gatto” ora chiude il negozio in anticipo per fargli il compleanno

– Il biologo: “Se incontrate i cinghiali, non fuggite e state calmi: di rado sono aggressivi”

– Il sacerdote ricorda il cane morto e commuove: “Luquinha vai con Dio, mio caro amico. Digli che non voglio un paradiso senza di te”

– Durante il loro matrimonio spunta un cane randagio e così la loro famiglia si è subito allargata

– Le orecchie di un gatto spuntano da uno zaino abbandonato, una donna lo salva

– Sequestrato a Settimo Torinese un cane legato a catena e tenuto su un balcone di un metro quadrato

– Ministero della Salute: pronta l’anagrafe nazionale per cani e gatti

– Un cane cade dal quarto piano e un uomo lo salva prendendolo al volo

– Il Jova Beach Party in spiaggia e non solo, non dovrebbe essere la Natura il vero ombelico del mondo?

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular