HomeRelax per CaniCinque consigli utili per chi va al mare con il cane

Cinque consigli utili per chi va al mare con il cane

Quasi metà degli italiani possiede (almeno) un cane: i dati dell’ultimo Rapporto Eurispes parla infatti del 44,7%. Milioni di famiglie che stanno per partire per le vacanze d’agosto, ma che non sempre riescono a trovare strutture accoglienti per i loro amici animali, soprattutto al mare. 

Fortunatamente nell’ultimo anno sono cresciuti il numero di lidi che consentono l’accesso ai cani e che offrono servizi aggiuntivi dedicati agli animali domestici. Su spiagge.it, il portale di riferimento in Italia per la prenotazione degli ombrelloni, con un network di oltre mille stabilimenti, quelli pet friendly sono sono uno su quattro.

In Italia la regione con il maggior numero di stabilimenti pet-friendly è l’Emilia-Romagna (30%), seguita da Lazio e Toscana (10%). l’Emilia-Romagna è anche la regione con il maggior numero di stabilimenti che offrono servizi extra come aree relax per lo svago e il gioco, piscine, dog sitting, controlli sanitari e assistenza veterinaria, consulenze educative e percorsi mobility o di approccio all’acqua. 

 

Ecco cinque utili consigli per le vacanze in riva al mare insieme agli amici a quattro zampe.

 

1. Durante una giornata in spiaggia è fondamentale rimanere idratati e lo stesso vale per i cani. È quindi importante portare sempre con sé molta acqua fresca e una ciotola, se lo stabilimento non le mette a disposizione. Questo eviterà anche che l’animale provi a bere l’acqua salata del mare, che potrebbe provocare problemi allo stomaco o causare disidratazione.

 

2. Quando ci si prepara per trascorrere una giornata in riva al mare con il proprio amico a quattro zampe è buona regola portare un asciugamano anche per lui. Questo può servire anche per aiutarlo a combattere il caldo: basterà infatti immergerlo nell’acqua e avvolgerlo intorno all’animale per aiutarlo ad affrontare le ore più calde.

 

3. In acqua è molto importante fare attenzione alle correnti, che potrebbero mettere alla prova i cani di piccola taglia. È quindi buona regola tenere sempre d’occhio l’animale. 

 

4. Ci scottiamo noi, ma possono scottarsi anche loro, in particolare i cani a pelo corto e chiaro. In commercio esistono numerosi prodotti creati appositamente che vanno applicate soprattutto sui punti più esposti o sensibili, come orecchie e addome. 

Quando si raggiunge o si lascia la spiaggia è poi importante evitare che il cane si scotti le zampe. Se gli esseri umani indossano sandali e ciabatte, infatti, gli animali non sono protetti da questo punto di vista ed è quindi importante stare su sentieri e passerelle anzichè camminare a lungo sulla sabbia.

 

5. Prendersi cura del proprio amico a quattro zampe è fondamentale, ma in spiaggia è altrettanto importante divertirsi. Alcuni stabilimenti mettono a disposizione aree relax per lo svago e il gioco e piscine riservate , e anche un servizio di dog sitting dove  gli animali possono divertirsi tra loro.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular