HomeRelax per CaniSan Giorgio delle Pertiche, affidata la gestione del parco Guizze alla cooperativa...

San Giorgio delle Pertiche, affidata la gestione del parco Guizze alla cooperativa “Il Graticolato”

La cooperativa si occuperà della manutenzione e della custodia del parco per tutta l’estate

Estate. Temperature bollenti già da pieno agosto. E se fare il pieno per spostarsi sta ormai diventando un lusso, quale migliore occasione per riscoprire spazi verdi e incontaminati a due passi da casa? L’amministrazione di San Giorgio delle Pertiche è ben consapevole ed orgogliosa delle aree verdi del proprio territorio, tra le quali si annovera il Parco Guizze.

La novità di quest’anno è che a curarne la manutenzione e la custodia sarà la cooperativa di inclusione sociale “Il Graticolato”, che da decenni offre una risposta socio-assistenziale ai bisogni delle famiglie di persone con handicap intellettivo e che ha sede proprio a San Giorgio delle Pertiche. Il comune, a maggio di quest’anno, ha infatti individuato questa cooperativa per garantire il controllo e la salvaguardia di tutta l’area per l’intero periodo estivo. Inoltre, gli spazi ombreggiati che il parco offre saranno liberamente utilizzati dagli ospiti del Graticolato nelle attività che andrà ad organizzare.

Azione per il rilancio e recupero del parco

Commenta l’iniziativa l’assessore alle politiche per la disabilità Caterina Bellotto: «Questa collaborazione rappresenta un passo importante che completa l’azione di rilancio e recupero del parco, ora affidato ad una realtà di comprovata serietà che si prenderà quotidianamente cura di questo luogo speciale e allo stesso tempo lo userà quotidianamente per le attività offerte ai propri ospiti»

Il Parco Guizze è un’area boscosa recuperata e valorizzata nel giugno 2020 dall’amministrazione comunale. Si estende per circa 17.000 metri quadrati ed è intersecata da stradine e vialetti che possono essere percorsi da pedoni e carrozzine, mentre le biciclette devono essere accompagnate a mano. Sono ammessi i cani, purché al guinzaglio e cotto il controllo dei proprietari che devono raccogliere eventuali rifiuti. È un ambiente fresco ed ombroso, l’ideale per trascorrere qualche momento di relax e quiete al riparo dal caldo estivo. 

Per chi volesse e rilassarsi senza intraprendere lunghi spostamenti e approfondire la scoperta del territorio, non distanti dal parco si trovano anche il percorso ciclo pedonale Treviso Ostiglia e l’Oasi Rossato, una zona umida protetta di 20.000 metri quadrati con due laghetti “popolati” dalla fauna locale in un contesto incontaminato. 

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular