HomeRelax per CaniSpiaggia per animali domestici a Diano Marina ecco il regolamento in 13...

Spiaggia per animali domestici a Diano Marina ecco il regolamento in 13 punti!

Diano Marina. E’ stato approvato nel corso dello scorso consiglio comunale il regolamento per la spiaggia dedicata ai nostri amici a quattro zampe che è in allestimento nella zona di Borgo Paradiso. Tredici punti per garantire il rispetto degli animali e la convivenza civile tra coloro che usufruiranno di questo spazio aperto a tutti.
Ecco quindi per esteso le regole pubblicate sull’albo pretorio il 31/05/2022:

REGOLAMENTO PER L’ACCESSO CONSENTITO ANCHE A PERSONE CON ANIMALI DOMESTICI NELLA SPIAGGIA LIBERA COMUNALE APPOSITAMENTE INDIVIDUATA

1. Il presente regolamento disciplina l’accesso e la balneazione degli animali domestici
all’interno della spiaggia libera comunale appositamente individuata con l’Ordinanza
Balneare. Durante la stagione, compresa tra il 01° maggio e il 30 settembre di ogni anno,
dall’alba al tramonto, è consentito il gratuito e libero accesso, anche ad animali domestici,
nella sola spiaggia libera individuata annualmente con l’Ordinanza Balneare;

2. La spiaggia aperta anche ad animali domestici, essendo libera e gratuita, non è dotata
di ombreggio, acqua e servizio di salvataggio, per cui sarà cura dei proprietari, per il
benessere degli animali, creare zone d’ombra e provvedere alla fornitura di acqua per
l’abbeverata e la docciatura;

3. Ogni animale può accedervi solo in presenza di accompagnatore maggiorenne e se
dotato di riconoscimento (microchip, tatuaggio), munito di documentazione sanitaria
attestante l’effettuazione della profilassi vaccinale periodica contro le principali malattie
infettive, la certificazione veterinaria in corso di validità attestante lo stato di buona salute
dell’animale, rilasciata dal medico veterinario curante, nonché fotocopia dell’assicurazione
R.C. in stato di validità. In caso di animale proveniente da paese estero, lo stesso dovrà
essere munito di passaporto europeo attestante l’avvenuta vaccinazione antirabbica;

4. Ogni soggetto, prima di accedere alla spiaggia, deve essere munito di collare
antipulci o equivalente (come gocce antiparassitarie); sulla spiaggia sarà tenuto a guinzaglio,
lungo almeno 1,5 metri stabilmente fissato a terra, eventualmente ad un paletto, tipo asta
dell’ombrellone, infisso solidamente nella sabbia in modo da impedirne lo sfilamento. A
fine stazionamento detto paletto dovrà essere rimosso e portato via. È vietato l’abbandono
sulla spiaggia di qualsiasi oggetto;

5. Il proprietario o il detentore, inoltre, deve portare con sé una museruola, rigida o
morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali su
richiesta delle Autorità competenti;

6. L’accompagnatore dovrà garantire che l’animale domestico non possa raggiungere i
soggetti vicini e dovrà inoltre sistemare una ciotola con acqua sempre presente ed
accessibile all’animale, che dovrà avere sempre la possibilità di ripararsi all’ombra.

7. Il proprietario deve essere munito di paletta/raccoglitore. Eventuali deiezioni solide
dovranno essere rimosse e depositate nei contenitori dei rifiuti, mentre le deiezioni liquide
dovranno essere asperse e dilavate con abbondante acqua di mare a cura del proprietario
dell’animale. Tali disposizioni dovranno essere osservate sia all’interno della spiaggia libera
sia lungo i percorsi di accesso alla stessa;

8. L’area destinata alla balneazione degli animali domestici è compresa nello specchio
acqueo antistante la zona di arenile;

9. L’accesso al mare è consentito, in relazione alla situazione meteo-marina, senza
limitazioni di tempo o di orario limitatamente agli animali domestici, che dovranno essere
immediatamente riassicurati al guinzaglio al termine del bagno. Durante la permanenza in
acqua degli animali domestici deve essere sempre assicurata la presenza del proprietario.

10. Nei limiti del possibile l’accompagnatore dovrà evitare latrati prolungati e
comportamenti eccessivamente vivaci del proprio cane; viceversa sarà tenuto ad allontanarsi
dalla spiaggia. Tale facoltà è peraltro riservata anche al personale di vigilanza e al loro
insindacabile giudizio. L’accesso è comunque proibito ad animali con sindrome aggressiva e
femmine durante il periodo estrale;

11. Ogni due ore circa l’accompagnatore è tenuto a condurre l’animale fuori della
spiaggia per una passeggiata igienica. È vietato lasciare l’animale domestico da solo sotto
l’ombrellone;

12. Gli animali non devono essere mai lasciati incustoditi e liberi di vagare; la
responsabilità (civile e penale) per i danni causati dall’animale è del proprietario;

13. Al di là delle norme sopra riportate i proprietari degli animali domestici rimangono
comunque soggetti al rispetto delle disposizioni di legge vigenti in materia.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular